11 settembre 2001, attacco alle Torre Gemelli, per non dimenticare

Era l’11 settembre del 2001, sono passati 17 anni, ma il ricordo di quella strage terroristica è ancora impressa nei nostri ricordi, nei nostri immaginari quando  parliamo di terroristi.

Quel giorno, 19 terroristi di Al Qaida dirottarono 4 aerei  per attaccare il cuore degli Stati Uniti.

Erano le 08.45, quando un primo aereo partito da Boston in direzione di Los Angeles,  si schiantò in una delle due Torre Gemelli, simbolo dell’economia americana.

Alle ore 09.00 (ora americana) si ha lo schianto del secondo aereo, e molti, videro tale immagini, in diretta, di presenza, anche a km di distanza.

Si capì subito che gli arei schiantati furono di matrice terroristica, opera del gruppo terroristico guidato da Osama Bin Laden.

Le torri crollarono in pochi minuti, si vedeva solo tanto fumo nel cielo americano, e tanta paura. Nel mentre, un quarto aereo, diretto verso la Casa Bianca, si schiantò verso  un campo della Pennsylvania.

Al momento dell’attentato, tra chi lavorava all’interno delle Torri Gemelli, tra i turisti, ed i passanti, c’erano circa 20.000 persone, mentre le vittime tra  i civili ed i militari presenti nel Pentagono  sono state circa 3.000.

L’evento, spezzò, nel vero senso della parole gli Stati Uniti, ma non solo gli Stati Uniti, anche tutto il mondo intero, anche tra coloro che videro tutto il dramma da uno schermo televisivo.

Da quel momento, vennero intensificati i controlli sugli aerei, non solo in America, ma anche in Europa ed in tutto, il mondo.

Ancora dopo 17 anni purtroppo continuano ad esserci attacchi terroristici, come quelli successi anni fa, in Francia o Spagna, i motivi di tali attentati sono vari, ma il motivo principale è soprattutto, combattere ed attaccare in nome di Allah.

Osama Bin Laden, fu un terrorista, ma fu soprattutto, il leader di Al Qaida- l’organizzazione terroristica più importante -, dopo che fu inserito dall’FBI,  nella lista dei terroristi più ricercati, esso rimase in latitanza per tre amministrazioni presidenziali statunitensi , poi, il 1° maggio 2011, il leader terroristico venne ucciso in un conflitto a fuoco  in Pakistan, dagli Stati Uniti e dagli agenti della CIA, durante un’operazione segreta, ordinata dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, e dopo la morte di Bin Laden, morì anche il gruppo terroristico di Al Qaida in quanto, il 6 maggio annunciò la morte e proclamò vendetta al mondo intero.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here