300 Homeless nella chiesa per il manzo di Natale. Domani a Catania; l’appello”Nel quartiere Librino contro la devianza sociale”.

Homeless, famiglie in difficoltà e persone emarginate festeggeranno il Natale all’interno della chiesa parrocchiale: il giorno dell’antivigilia il parroco farà rimuovere tutti i banchi, per lasciare posto al pranzo con gli ultimi. Accadrà nel quartiere librino a Catania, dove don Aristide Raimondi aprirà ad oltre 300 persone le porte della Parrocchia Nostra signora del santissimo sacramento.

I festeggiamenti organizzati dalla Comunità Papa Giovanni XXIII saranno possibili grazier all’impegno della Cooperativa Mosaico, dell’associazione C’era Domani e della Fondazione Ebbene.

L’appuntamento è il 23 dicembre in via delle Susine 16 a Catania:

  • ore 10.00 Santa Messa animata
  • Ore 11.30, intrattenimento
  • Ore 12.30, pranzo condiviso, su invito
  • ore 14.00 momento di festa insieme
  • Ore 15.30 saluti.

A lanciare un appello è Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII:

“Durante i preparativi per il Natale, richiamiamo la cittadinanza ad un coinvolgimento personale attraverso l’incontro con gli emarginati della società. Come comunità abbiamo fortemente voluto questo momento, in un territorio che vive molte situazioni di degrado: nel quartiere continuamente viviamo insieme ai giovani il forte rischio  di deviazione sociale. Possiamo affrontare  insieme al territorio un’emergenza che è soprattutto culturale, inventiamo e proponiamo occasioni educative e di incontro positivo con l’altro”.

Saranno presenti all’occasione il Sindaco di Catania salvo Pogliese, altri esponenti dell’Amministrazione comunale, il Presidente della municipalità di Librino Alfio Allegra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here