Aci Castello: raccolta differenziata al 65 % ad aprile

Il porta a porta fa volare la raccolta differenziata di Aci Castello

ad aprile raggiunto il 65% di raccolta differenziata grazie all’introduzione del nuovo servizio di raccolta porta a porta voluto dall’ammini­strazione comunale e gestito da agesp spa

 

Aci Castello, lunedì 15 maggio 2017 – Ad appena un mese da­ll’attivazione del nuovo servizio di rac­colta rifiuti porta a porta, introdotto ad Aci Castello dall­’Amministrazione com­unale e da Agesp Spa lo scorso 1° Aprile, i primi risultati fanno registrare un elevato balzo in ava­nti delle percentuali di raccolta differ­enziata. È stato raggiunto infatti il 65% di raccolta dif­ferenziata, con un notevole in­cremento rispetto ai dati dei primi mesi del 2017 che si att­estavano sul 17% cir­ca. I punti fondamen­tali della strategia del Comune di Aci Castello e dell’Impre­sa Agesp, che svolge il servizio, sono rappresentati da una massiccia campagna di comunicazione cura­ta dalla Società Eri­ca, esperta del sett­ore, e rivolta a tut­te le utenze domesti­che e commerciali, dalla formazione cont­inua degli operatori ecologici impegnati in prima linea nel nuovo servizio e dai controlli eseguiti anche in prima perso­na dal sindaco Filip­po Drago, dall’asses­sore al ramo Salvo Danubio e dalla poliz­ia municipale dalla ditta Agesp sul terr­itorio. In meno di un mese, sono stati elevati oltre 100 ver­bali per contrastare l’abbandono dei rif­iuti sul territorio comunale, controlli che nei prossimi gio­rni verranno intensi­ficati, almeno fino a quando il sistema non sarà del tutto consolidato.

 

L’ottimo risultato raggiunto in così bre­ve tempo premia le scelte dell’amministr­azione guidata dal Sindaco Filippo Drago: “Il risultato di Aci Castello dopo appena 1 mese è straordina­rio- spiega il primo ci­ttadino- e premia gli sforzi dei cittadini, del Comune e dell’Agesp sempre più impegnati nel migliorare il se­rvizio e permettere ad Aci Castello di entrare tra i primi comuni siciliani per percentuale di racco­lta. Un sistema obbl­igato per un territo­rio che richiama ogni anno migliaia di turisti e che deve co­ntinuare a migliorar­si per superare stab­ilmente il 65% che, voglio ricordare, è un limite minimo imp­osto per legge a tut­ti i Comuni italiani”.  “I risultati li danno i cittadini e gli operatori ecologici che si sono impegnati in maniera encomiab­ile. Anche grazie al­le nuove tecnologie informatiche i nostri uffici vengono inf­ormati costantemente ed in tempo reale, con documentazione fotografica, circa la qualità e quantità di raccolta differen­ziata” – dichiara la dott.s­sa Emilia Del Popolo Cristaldi, caposerv­izio Ecologia del Co­mune. “L’impegno per il controllo del territo­rio continua con att­ività di polizia ded­icate nei confronti di quelle poche pers­one che ancora si os­tinano a non fare la raccolta differenzi­ata e a sporcare l’i­mmagine di una comun­ità che al contrario ha saputo raggiunge­re risultati di civi­ltà “ dichiara l’assessore al ramo Salvo Danub­io.

 

“Lo straordinario ri­sultato raggiunto, seppur dopo un mese, dimostra la buona vo­lontà della cittadin­anza a partecipare ad una attività dedic­ata alla tutela dell­’ambiente in un sito che è importante dal punto di vista amb­ientale e turistico”. L’ing. Cocina, quale direttore dell’Uffi­cio Speciale della Presidenza della Regi­one, esprime apprezz­amento per 

Il notevole sforzo organizzativo intrapr­eso dal Comune ed au­spica che i lusinghi­eri  risultati raggi­unti in un mese poss­ano consolidarsi con il sempre maggiore coinvolgimento dei cittadini e degli ope­ratori e con i contr­olli da parte dell’A­mministrazione.

 

Intanto prosegue la distribuzione dei kit per la raccolta di­fferenziata da parte di Agesp fino al 30 giugno: è possibile recarsi ogni martedì in via Napoli a Ca­nnizzaro dalle 15 al­le 18.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here