Acicatena al via il nuovo anno scolastico convivendo con il Covid 19

Acicatena : al via l’anno scolastico convivendo con il covid 19. A marzo la brusca interruzione della didattica a causa del coronavirus. Poi le lezione online, i tanti dubbi dei genitori, la difficile riorganizzione da parte del corpo docenti, gli studenti costretti a nuove normative, distanze di sicurezza e mascherine, temperature misurate e mezzo anno scolastico affrontato da casa davanti a un computer lontano da maestre e compagni di classe. Erano tanti i dubbi su come sarebbe iniziato il nuovo anno scolastico anche ad Acicatena. Tutto nuovo, la paura di contagi e amuchina a portata di mano e distanza dii sicurezza sono argomenti affrontati e sentiti all’ordine del giorno. Dopo l’estate appena terminata la prima campanella dell’Istituto Scandura è suonata il 14 settembre, dell’Isituto Guglielmino e del I° Circolo Didattica Emanuele Rossi il 24. Sono stati effettuati lavori di edilizia e di ripristino locali adeguati ad Istituto scolastico per sopperire il soprannumero degli studenti – afferma l’assessore alla pubblica istruzione catenota Valentina Mangiafico – creatosi nel tentativo ben riuscito di garantire il distanziamento. siamo attualmente in attesa dei banchi monoposto, che come detto dal premier Conte dovrebbero arrivare nel mese di ottobre. Nel frattempo si stanno utilizzando i banchi a disposizione collocandoli in maniera tale da garantire la distanza di 1 metro da bocca a bocca. Si è lavorato ininterrottamente per garantire la riapertura delle scuole catenote nelle date prefissate. attenzionando quelli che sono i parametri anti contagio come da nota e da decreto. all’ ingresso i piccoli studenti dovranno indossare la mascherina consegnata il giorno prima dalla propria maestra, quindi ogni giorno i bambini avranno una mascherina nuova di tipo chirurgico consegnata dalla scuola. La postazione docente dista almeno 2 merri dal primo banco, e come già detto prima i bambini avranno una distanza di 1m da bocca a bocca, per cui in classe sarà possibile abbassare la mascherina e dunque utilizzarla obbligatoriamente soltanto per gli spostamenti esterni, per recarsi in bagno. i docenti di sostegno invece avranno l’obbligo di indossare la mascherina perchè per vicissitudini del caso a volte sono costretti ad operare ad una distanza più ravvicinata dei 2 metri. la scuola fornisce il disinfettante per tutte le classi. prima della riapertura ovviamente sono state sanificate le scuole e per quanto riguarda i plessi che hanno fatto seggio elettorale hanno subito la sanificazione pre e post referendum- ha detto l’assessore Mangiafico. Le premesse di un anno scolastico quasi normale per gli studenti ci sono, grazie agli accorgimenti adottati anche se bisogna convivere e adeguarsi al coronavirus.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here