Acicatena :distribuiti I buoni spesa. Alcuni cittadini però si lamentano

Sono stati ultimati dal. Comune di Acicatena le istruttorie necessarie in merito alle istanze pervenute sui buoni spesa alle famiglie meno abbienti. Con le ultime consegne effettuate ieri pomeriggio, al domicilio degli aventi diritto, sono stati distribuiti un totale di 2486 buoni a 409 nuclei familiari catenoti alla vigilia di Pasqua.Le domande in totale pervenute all’Ente, sono state 715, di cui 409 accolte e 306 respinte perché risultate in contrasto al DPCM, quindi non aventi diritto. ‘Settimana prossima apriremo la seconda fase per un’altra fascia di cittadini spiega il sindaco Nello Oliveri nella sua pagina ufficiale Facebook. Non si sono fatte attendere le lamentele da parte di alcune famiglie che sono state escluse a loro dire ingiustamente dai bonus spesa oppure che dissentono circa l’importo dato per affrontare la quarantena,
ritenuto troppo esiguo per fare la spesa per trenta giorni, anche in base al numero del nucleo familiare e dalla presenza di bambini. Famiglie a cui è stato negato il sussidio spesa e che devono affrontare la quarantena in condizioni di estrema difficoltà. Nei commenti si legge di gente che si trova in cassa integrazione e che non ha ancora percepito nessuna cifra, oppure chi è disoccupato e che non percepisce neanche il reddito di cittadinanza e ancora famiglie estromesse dal beneficio che si chiedono il perché. Insomma alla voglia della santa Pasqua e pasquetta sacrifici, rabbia e tante domande su cosa sta comportando per tante persone che non hanno nulla la pandemia covid 19.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here