AIC ONLUS, insieme per un camp a Torre del Grifo Village dal 24 al 28 settembre.

Da lunedì 24 settembre a venerdì 28 settembre, il Centro Sportivo del Calcio Catania “Torre del Grifo Village” ospiterà un camp organizzato e sostenuto da AIC ONLUS  con Unicef Italia, sarà, un percorso sportivo-educativo di 5 giorni  con il coinvolgimento di 50 minori tra stranieri e ragazzi del territorio.

Le attività proposte dallo Staff del Dipartimento Junior AIC, seguiranno il modello formativo dell’Associazione Italiana Calciatori, che valorizza il calcio come strumento di crescita.

Grazie alla collaborazione di Unicef Italia, alle attività parteciperanno anche 50 operatori ed educatori dei centri di accoglienza del territorio, lo staff AIC, li formerà sul corretto approccio al gioco del calcio,  e sulle competenze tecniche ed emotive  per aiutare i minori a superare attraverso lo sport, il senso di isolamento.

Grazie alla disponibilità di Calcio Catania, le attività saranno svolte  in uno dei centri sportivi più belli d’Italia, cioè Torre del Grifo, in cui si allena la prima squadra ed il settore giovanile.

Il presidente di AIC Onlus, Diego Bonavina, sottolinea l’importanza di questo percorso, affermando: “Abbiamo fortemente voluto realizzare questo progetto, un camp speciale che ci permette di impegnarci in modo  concreto ad un contesto molto delicato che riguarda i minori, siano essi migranti o del territorio. Il calcio, è un importante mezzo di integrazione e interazione. Vogliamo essere  in campo assieme ai ragazzi, creare con loro un dialogo che utilizzi  il pallone come pretesto per uno stare insieme consapevole, nel rispetto delle regole del gioco e della vita”

Il vicepresidente dell’Unicef Carmela Pace ha ribadito l’importanza  dell’attività sportiva per i bambini e per i ragazzi, affermando: “Lo sport stimola il movimento ed aiuta a sviluppare le capacità fisiche di ogni bambino, ragazzo o ragazza. Il gioco del calcio, contribuisce  alla crescita delle  capacità intellettive, di concentrazione, osservazione e riflessione. L’attività motoria, migliora la consapevolezza e la  gestione delle emozioni  aiutando i bambini a crescere rafforzando  le relazioni sociali  e le tecniche di interazione”.

L’amministratore delegato del Calcio Catania, aggiunge: “Siamo fermamente convinti dell’importanza sociale del calcio,  un gioco meraviglioso che unisce, stimola a migliorare”.

Martedì 25 settembre, alle ore 12.00 nella Sala Stampa del Centro Sportivo “Torre del Grifo” ci sarà la conferenza stampa di presentazione del progetto, a tale conferenza, saranno presenti, il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, Simone Perrotta responsabile Dipartimento Junior AIC, Fabio G. Poli segretario generale AIC Onlus, il vice presidente dell’Unicef  Italia Carmela Pace,  la responsabile dell’Area Volontari e Programmi dell’UNICEF Italia Chiara Ricci, ed infine Christian Argurio, direttore sportivo del Calcio Catania, mentre due ragazzi migranti, tesserati nel settore giovanile rossazzurro, racconteranno la loro esperienza di vita e di sport.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here