“Una mattina di 40 anni fa il più grave attacco alla Repubblica. L’Italia rende omaggio a un grande leader politico, ai carabinieri Leonardi e Ricci e agli agenti di Polizia Iozzino Rivera e Zizzi” scrive il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni su Twitter. E oggi a Roma, a Via Fani, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le altre cariche dello Stato hanno reso omaggio alle vittime dell’eccidio.

Sono passati quarant’anni dal rapimento del presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro da parte di un commando delle Brigate Rosse, che uccise i cinque componenti della scorta: sulle note del Silenzio, Mattarella ha deposto una corona dai colori bianco rosso e verde sul nuovo monumento dedicato all’appuntato dei carabinieri, Domenico Ricci, che guidava la Fiat 130 dell’onorevole Moro, al maresciallo Oreste Leonardi, il capo scorta, e agli agenti di polizia Giulio Rivera, Francesco Zizzi e Raffaele Iozzino. Questo giorno è dedicato a loro, a uomini morti facendo il proprio lavoro. Eroi da non dimenticare, vissuti in anni di piombo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here