Aosta, “ora tocca a te soffrire”, le parole dell’infermiera che ha ucciso i figli e poi si è tolta la vita

“Mi ha tolto il sorriso ed ora io lo tolgo a te”, questo è quanto scritto dalla 48enne  Marisa Charrère,  prima di uccidere i suoi due figli di 7 e nove anni e prima di suicidarsi, presso la propria abitazione ad Aymavilles, un paese vicino Aosta.

Una vendetta programmata, nella lettera lasciata al marito si legge uno stato di infelicità e sofferenza: “di a tutti che i bambini sono morti per colpa del gas”, ha anche scritto l’infermiera.

Con un iniezione, con farmaci presi dal reparto  ha ucciso i figli, il tutto è accaduto nella notte, il marito non era a casa ma è stato lui ha trovare i corpi e secondo una prima ricostruzione, la donna, infermiera dell’ospedale di Aosta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here