Arrestato cingalese ricercato per violenza sessuale aggravata

Irruzione della Polizia in un ristorante indiano di Via Francesco Crispi a Catania: l'uomo, classe 1983, era latitante e ricercato da tempo, il mandato d'arresto era stato emesso dalTribunale di Civitavecchia

CATANIA – È stato fermato ed arrestato all’interno di un ristorante indiano in Via Francesco Crispi il cingalese classe 1983 pesantemente indiziato di violenza sessuale aggravata: su Appulhamig Arachci pendeva un ordine di cattura emesso dal Tribunale di Civitavecchia, l’uomo si trova nel carcere catanese di Piazza Lanza dalla notte dello scorso 2 settembre.

È cosi finita a Catania la latitanza del 34enne cingalese accusato di violenza sessuale aggravata: verso le ore 23 del 2 settembre scorso infatti una segnalazione al Numero Unico di Emergenza 112 segnalava la presenza di un latitante di origine cingalese presso un ristorante indiano di Via Francesco Crispi. Diramata la nota via radio e diffusa la foto segnaletica del ricercato, gli agenti dell’U.P.G.S.P. (Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico) della Questura di Catania sono prontamente intervenuti in zona, individuando il ristorante e, dopo aver riconosciuto l’uomo al suo interno, bloccato ogni via di fuga dal locale. L’uomo è stato bloccato ed arrestato, dovrà ora rispondere in sede di giudizio della pesante accusa a suo carico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here