Casa inondata dalla furia dell’acqua, famiglia uccisa a Casteldaccia: 9 morti, ci sono due bimbi di 1 e 3 anni

Recuperati da una squadra di sommozzatori dei vigili del fuoco i nove corpi della tragedia di Casteldaccia, dove, a causa dell’esondazione del fiume Milicia ingrossato dalle piogge cadute ieri, due nuclei familiari sono rimasti uccisi in una villetta di contrada Cavallaro. Presenti anche uomini della polizia e dei carabinieri.
Annegati in casa. Tragedia a Casteldaccia, dove nove persone sono rimaste intrappolate nella loro abitazione a causa dell’esondazione del fiume Milicia ingrossato dalle piogge.

Sono stati spazzati via dalla furia dell’acqua. La tragica scoperta intorno a mezzanotte e mezza in contrada Dogali Cavallaro. I soccorritori hanno trovato una villetta sommersa dall’acqua, con all’interno uomini, donne e persino due bambini. Due delle vittime avevano 1 e 3 anni, un’altra 15 anni.


Le vittime appartengono quasi tutte alla famiglia Giordano. A partire dalla piccola Rachele Giordano, di appena un anno, la vittima più giovane della tragedia di questa notte. Gli altri sono Federico Giordano, 15 anni, Stefania Catanzaro, 32 anni, Antonino Giordano, 65 anni, Matilde Comito, 57 anni, Marco Giordano, 32 anni, Monia Giordano, 40 anni e Francesco Rugò, 3 anni, Nunzia Flamia, 65 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here