Catania, collaudato il nuovo radar dell’aeroporto di Sigonella

Si sono concluse nell’aeroporto di Sigonella, al termine delle attività di ripristino ed ammodernamento, le operazioni di certificazione del radar di back-up dell’aeroporto dell’Aeronautica militare. Il vecchio radar di riserva è stato sostituito con uno più efficiente allo scopo di assicurare i compiti istituzionali dell’Aeronautica Militare nel campo del controllo del traffico aereo nazionale e per non interrompere il supporto giornaliero di assistenza al volo garantito all’aeroporto civile di Fontanarossa.

I lavori, iniziati lo scorso aprile, sono stati eseguiti da personale dell’aeroporto di Sigonella unitamente a quello specialista proveniente dalla 4ª Brigata Telecomunicazioni e Sistemi per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo dell’Aeronautica Militare di Borgo Piave (Lt). L’Aeronautica Militare supporta l’aeroporto di Fontanarossa, uno degli scali di interesse nazionale con particolare rilevanza strategica. Sono 90 mila gli avvicinamenti assicurati dalla Forza Armata nel 2017, mentre nell’anno 2018 si prevede di superare i 100mila.

«Per gli uomini e le donne dell’Aeronautica militare, impegnati 24 ore su 24 per la sicurezza dei cieli nazionali e dei cittadini, l’ammodernamento del nostro radar – ha detto il Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella colonnello Francesco Frare – è stata un’azione necessaria per essere pronti a qualsiasi eventualità al fine di garantire il costante assolvimento dei compiti assegnati, tendendoci continuamente aggiornati ed ampliando il nostro campo di azione per una reale e sinergica utilità ed integrazione con tutte le altre Forze Armate e con le varie Istituzioni insistenti sul Territorio, sia esse pubbliche che private».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here