Champions League: al Estadio Wanda Metropolitano è festa, Juventus abbattuta. Manchester City segue la prassi: vittoria su rimonta 3 – 2.

Al Estadio Wanda Metropolitano è festa: la squadra madrilena affronta una Juventus pressoché assente mentalmente, forse, dovuto per uno stadio estremamente coinvolto. I Colchoneros, infatti, giocano un calcio d’alto livello come se fosse una vera e propria finale, condotto da un ottimo e brillante Antoine Griezmann (attaccante) seguito anche dal compagno polacco Oblak (portiere) ché in maggiori occasioni viene chiamato in causa, nei primi minuti, il portiere madrileno sporca i guanti per una eccezionale parata di punizione calciata da Cristiano Ronaldo (attaccante).
La partita prende forma nel secondo tempo, dove, il difensore Gìmenez gonfia la rete da calcio d’angolo al minuto ’78; dopo cinque minuti (al ’83) chiude la partita Godin (difensore) d’azione da calcio d’angolo con un goal del tutto personale.

Al Veltins-Arena è un match ricco di goal: i Cities al ’18 vanno assegno con Aguero (attaccante) su assist di David Silva (centrocampista); a sette minuti dalla fine, il centrocampista dello Schalke 04 Nabil Bentaleb segna su calcio di rigore portando così la sua squadra ad un momentaneo pareggio. Al ’45 sempre Nabil Bentaleb si ripete su calcio di rigore portando avanti la formazione tedesca, ma, a cinque minuti dalla fine (al ’85) Leroy Sane pareggia nuovamente la partita mettendo così in discussione un eventuale biscotto; quando la partita sembra ormai terminare con un pareggio… riaprono i conti al ’90; Raheem Sterling (attaccante) ed Ederson (portiere) servendo l’attaccante con un assist fenomenale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here