Chiese aperte ai fedeli dal 18 maggio. Tutte le regole per evitare il contagio. Gel igienizzante all’ingresso della struttura, mascherine e guanti.

Possiamo dimenticare di guardare la messa in televisione perchè per tutti i fedeli, da giorno 18 è possibile, sempre rispettando le regole, recarsi in chiesa per le celebrazioni.

Le messe, saranno celebrate adesso dopo circa 2 mesi con la presenza dei fedeli e le regole, stando a quanto affermato, dovranno essere rispettate da tutti per la limitazione del contagio da Covid.

Il protocollo è stato stipulato tra la CEI ed il Governo e la prima parte, si concentra sull’accesso in chiesa, cosa che comunque sia cambierà in base agli spazi della stessa, mentre, all’interno della chiesa dovrà essere ovviamente rispettato il distanziamento sociale di almeno un metro, mentre i partecipanti delle celebrazioni dovranno tenere per tutto il tempo la mascherina, il protocollo continua invitando tutte le chiese a mettere a disposizione il gel igienizzante all’ingresso della struttura religiosa.

Ovviamente la cosa che si raccomanda a tutti è l’igienizzazione dei luoghi nonché degli oggetti che saranno trattati al termine di ogni celebrazione e per quanto riguarda le acquasantiere dovranno rimanere vuote.

Nel protocollo stipulato inoltre è consigliato di evitare al momento il coro è solo consentita la presenza di un solo organista e da evitare è sicuramente lo scambio della pace, per quanto invece riguarda la distribuzione della comunione, il fedele deve prima igienizzare le proprie mani per poi indossare i guanti, mentre la comunione deve essere offerta evitando il troppo avvicinamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here