Corinaldo; identificato il minore che ha spruzzato lo spray urticante in discoteca.

E’ stato individuato  il minore che avrebbe  spruzzato nella notte tra venerdì e sabato, avrebbe spruzzato lo Spray Urticante al peperoncino, all’interno della discoteca “Lanterna Azzurra” di Corinaldo, in provincia di Ancora, il minore rischia l’incriminazione  per omicidio preterintenzionale.

Doveva essere una serata di sano divertimento, i ragazzi dovevano andare a vedere il cantante del momento in discoteca, vicino Ancora, ma la serata si è trasformata in un incubo che ha portato alla morte sei giovani:

Asia Nasoni 14 anni

Daniele Pongetti 16 anni

Benedetta Vitali 15 anni

Mattia Orlandi 14 anni

Emma Fabini 14 anni

Eleonora Girolimini 39 anni

Il panico  è scattato,dopo che qualcuno aveva spruzzato lo Spray urticante in tutta la sala, una sala piccola che conteneva massimo 500 persone, ma in quella serata erano il doppio e da quanto traspare dai primi accertamenti erano stati venduti 1400 biglietti, dopo che l’aria all’interno era diventata irrespirabile tutti hanno provato ad uscire, inutilmente dato che tutte le uscite di sicurezza erano bloccate, e si aveva una sola uscita, dove, tra l’altra cade una balaustra di ferro.

La procura ha subito indagato per omicidio colposo plurimo, mentre la discoteca è sotto sequestro.

Tutto è successo intorno all’una di notte, mentre i ragazzi cantavano con il trapper; Sfera Ebbasta.

Secondo le prime testimonianze,  a spruzzare tale Spray era stato una persona incappucciata.

Ci sono stati anche 7 feriti in codice rosse, ricoverate presso l’ospedale di Torretta ad Ancora, mentre altre in codice giallo ricoverate presso altri istituti ospedalieri.

A rendere il nome delle vittime è stato il vicepremier Luigi Di Maio in un post su facebook.

Eleonora, di 39 anni lascia 4 figli, tra cui l’undicenne che aveva accompagnato a vedere il concerto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here