Coronavirus, “Per congiunti si intendo anche i fidanzati e gli affetti stabili”. Tante le critiche sui social per l’inizio della Fase 2, si aspettano dei chiarimenti sul nuovo Decreto.

Emergenza Corona Virus. La vita ai tempi del Corona Virus. L’amore ai tempi del corona virus. Una coppia di fidanzati con mascherina anti contagio si abbraccia davanti ad un murales . 15 Marzo 2020. Padova ANSA/NICOLA FOSSELLA

Da quando si è tenuta l’ultima conferenza stampa del Premier Conte, la domanda che quasi tutti gli italiani si pongono è una; “Si può andare a trova il fidanzato/a dal 4 maggio?”

A questo punto dobbiamo dire che il Decreto presentato dal Premier non dava una risposta a questa domanda, e da qui sono scattate le polemiche sui vari social, cosi, nel pomeriggio di ieri, 27 aprile, Palazzo Chigi, con una nota ha chiarito al meglio il termine utilizzato pochi giorni prima da Conte, ovvero quello di “Congiunti”, affermando che: “con questo termine si intendono parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili e affetti stabili”.

Quindi, la risposta alla domanda, adesso è chiara. Si sì potrà andare a trovare qualsiasi personale al quale ci si sente legati da una relazione affettiva.

Questa è solo una risposta ai tanti dubbi che al momento ci affliggono ed i prossimi chiarimenti dovrebbero arrivare tra qualche ora, dato che il decreto un pò per tutti è decisamente confusionario.

Il Decreto è sicuramente solo un primo passo, in quanto, in futuro potrebbe arrivare un’altra circolare da parte del Governo ed infatti Conte è sempre al lavoro con i rispettivi Ministri per chiarire meglio alcuni passaggi non molto precisi.

Adesso quindi ciò che attendiamo sono le precisazioni con la maggioranza che è chiamata anche ad aggiornale le risposte alle tante domande frequenti sul sito di Palazzo Chigi.

La cosa certa è che la Fase 2  è partita con tante polemiche, da una parte i politici dell’opposizione  ma anche qualche esponente della maggioranza, si aspettano più coraggio da parte di Palazzo Chigi, dall’altra i cittadini chiedono sempre più chiarezze.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here