Ennesima vittima sulla “strada della morte”: investita ed uccisa una donna. I nipoti: “evitiamo che altre persone innocenti possano fare questa fine”

0
30

Il dolore misto alla rabbia è palpabile: stamattina, alle ore 9.55 sulla Via Nazionale all’altezza della frazione Cannizzaro di Acicastello, Mattea De Luca è stata investita e uccisa da un camion mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali.

Mattea De Luca

La donna, una casalinga 71enne conosciuta in paese soprattutto nella comunità religiosa, stava tornando a casa dopo essere stata in Farmacia: secondo una prima ricostruzione della dinamica dell’incidente il conducente del camion – fermo per permettere ad un’auto di transitare- nel ripartire non avrebbe visto la donna prendendola in pieno e trascinandola per diversi metri prima di comprendere cosa fosse successo. Per la donna non c’è stato nulla da fare, immediato l’arrivo della Polizia Locale per i rilievi del caso e dei nipoti della donna con tante altre persone che la conoscevano, tutti straziati dal dolore. Mattea De Luca lascia il marito, 77enne malato di cuore, ancora ignaro della tragedia, e sei nipoti, tutti accorsi sul luogo dell’incidente. A parlarci è stato uno di loro, Enzo, ancora comprensibilmente sconcertato dall’accaduto: “la zia non aveva figli, ma noi nipoti le stavamo sempre vicino. L’avevo sentita proprio stamattina, lei percorreva questa strada ogni giorno per le commissioni quotidiane e proprio oggi era andata a comprare i farmaci per suo marito, mio zio, recentemente operato di cuore e diabetico. Aveva 71 anni ma è sempre stata attenta per strada, soprattutto conoscendo la pericolosità di questa maledetta strada”. Infatti non è la prima vittima registrata in questa curva pericolosa “la frazione Cannizzaro è una zona completamente a sé stante da Acicastello – ha sottolineato con comprensibile rabbia Enzo – priva di ogni sicurezza per recarsi in paese. Qui tutti la chiamiamo “la strada della morte”, i nostri amministratori stanno con le mani in mano, chi abita qui e si sposta a piedi corre ogni giorno un pericolo per attraversare la strada, un tratto di strada che andrebbe modificato per annettere la frazione al paese in qualche modo. Dobbiamo evitare che altre persone innocenti possano fare questa fine, incidenti come questi ce ne sono stati tanti, non comprendiamo l’immobilismo delle amministrazioni di fronte ad una strage silenziosa”.

Il camion che ha investito e ucciso Mattea De Luca

Sono stati gli stessi agenti della Polizia Locale a cercare di dare un minimo conforto ai nipoti straziati dal dolore, mentre procedevano con le operazioni di trasporto della salma al cimitero, considerato che il Magistrato competente aveva già dato il nulla osta alle esequie della donna. Non si esclude l’organizzazione di una fiaccolata di solidarietà per ricordare Mattea e tutte le altre vittime della strada in questo tratto pericoloso sulla Via Nazionale che collega Acitrezza ad Acicastello, dove non viene rispettato nessun limite di velocità ed i pedoni vengono quotidianamente messi a rischio: l’obiettivo è svegliare le coscienze degli amministratori locali e fargli prendere finalmente qualche provvedimento utile a salvaguardare le vite e la sicurezza dei cittadini tutti. I funerali di Mattea De Luca si terranno giovedi 2 novembre 2017 alle ore 10.30 presso la Chiesa dell’Immacolata Concezione di Cannizzaro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here