Epoche

Bei tempi quando c’erano i movimenti che facevano uso dell’ LSD e lo usavano a scopo terapeutico come ricetta della felicità, si sono dovuti ricredere ma almeno avevano una percezione della realtà ottimistica.

Oggi abbiamo migliaia di movimenti, forse anche centinaia di migliaia, se uno di questi propone un trend che funziona, la massa sposa facilmente la causa, è l’effetto che preoccupa.

In un Epoca chiamata (a torto) moderna, il proliferare di idee , movimenti e ideali più o meno  bislacchi, genera repulsione ed eliminazione di ogni ragionevole razionalità .

Stiamo per affrontare una nuova fase storica dati i recenti avvenimenti, e per affrontare il nuovo usiamo il vecchio il passato il rinnegato e quindi riciclato concetto di tornare all’origine del problema stesso.

Le idee non mancano ma una in risalto e sicuramente innovativa è il PLEXiGLASS ( Glass?) un innocuo polimero che andrà a soffocare la nostra vita quotidiana.

Si moltiplicano e si riconvertono interi comparti industriali ( ma non c’era la plastic tax?) la salute “prima di tutto e forse tutti”.

Ma non eravamo e non siamo tutti d’accordo che l’inquinamento è la maggiore fonte insalubre universale? E perché tutti i governi nazionali stanno elargendo aiuti al settore delle automotive?

Cambiare opinione è sintomo di inteliggenza ,sei preparato ed hai studiato, ma il Trend è una cosa seria e quindi PLEXIGLASS per tutti. Nessuno obietta perché le priorità son cambiate e poi in fondo l’uomo ha sempre pensato all’oggi.

Ma l’Epoca o meglio il Trend cambierà ed allora torneremo a cambiare opinione e che bisogna fare qualcosa che si è perso tempo ed opportunità ( è sempre troppo tardi).

La Terra non segue il Trend, potevamo/possiamo in un sol colpo approfittare della consapevolezza che l’inquinamento si riduce in maniera drastica , cambiare mobilità ed impegnarsi a cambiare stili di vita in cambio di una rinnovata qualità della vita.

Questa lezione di vita scorre veloce, alla stregua dei ritmi frenetici che accompagnano il periodo attuale.

 

Antonio Canepa (2)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here