Esposizione “Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” al Palazzo della Cultura di Catania

È stata inaugurata la mostra “Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” nelle sale dell’ex Caffè letterario del Palazzo della Cultura alla presenza dell’artista Umberto Gagliano e il sindaco di Catania Salvo Pogliese. L’esposizione sarà ad ingresso gratuito e durerà sino al 27 agosto.

Religione e arti visive si fondono tra sacro e profano nella serie di acrilici su tela, dalle generose dimensioni, dell’artista locale Umberto Gagliano. La mostra “Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” espone fasi e folklore della festa religiosa della Patrona di Catania, ormai internazionale per seguito annuale.

Assieme all’artista, ad inaugurare l’esposizione nelle sale dell’ex Caffè letterario del Palazzo della Cultura è stato il sindaco di Catania Salvo Pogliese dichiarando: «Un modo nuovo e accattivante di raccontare Catania e la festa sono sicuro che troverà il favore dei nostri concittadini, giovani e non, e contribuirà a far conoscere e apprezzare ancor di più le nostre tradizioni ai tanti turisti che visitano la città».

La mostra “Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” ammicca ai turisti, in forte presenza nel periodo estivo, ma tenta di coinvolgere ognuno di noi. L’esposizione degli acrilici su tela raccontano l’intera festa della Patrona di Catania tra candelore danzanti e fercolo portato in processione da centinaia di devoti col sacco bianco e la “scuzzetta” nera in testa. Nelle tele c’è posto per sprazzi dell’architettura catanese: archi della marina, porta ferdinandea ed elefante di piazza Duomo.

“Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” si differenzia da precedenti esposizioni con medesima tematica per la scelta dello stile artistico adottato. L’uso della pop art crea una visione inedita di festa e tradizione religiosa ed emergono anche personaggi, dalla tradizione filmica e letteraria, della storia catanese.

L’artista catanese Umberto Gagliano spiega la scelta d’esporre Sant’Agata in stile pop art con ambientazione nel ventennio 1950-1970: «Perché è così che mi si è rivelata Catania quando ci sono nato, straripante di musica, poesia, cinema e pop-art.  Negli anni 70, escludendo poche tv in bianco e nero, tutto il resto era a colori, come le foto in polaroid e i fumetti dei super eroi americani che influenzeranno per sempre il tratto e il mio stile grafico».

Alcune opere della mostra erano state esposte in precedenza durante l’edizione annuale dell’Etna Comics raccogliendo un discreto successo. Attualmente aperta al pubblico presso il Palazzo della Cultura, la mostra, “Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” sarà aperta tutti i giorni sino al 27 agosto: da lunedì a sabato dalle 9 alle 19, domenica e festivi dalle 9 alle 13. L’ingresso è gratuito.

Tra colori accesi, vivaci e tanto folklore, la mostra “Viva Sant’Agata – Catania in Pop Art” dell’artista locale Umberto Gagliano è un’esposizione da visionare per poter apprezzare un modo inedito di guardare la festa della Patrona di Catania.

Marco D’Urso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here