Europee 2019, Lega primo partito, crollo per il M5S del 17%, mentre il PD si classifica secondo, con il 22%

Concluse le elezioni Europee si può dire che è un giorno di festa per Matteo Salvini in quanto, si ha il trionfo della lega, ed il primo ringraziamento del ministro va alla Madonna, il secondo agli italiani, in conferenza stampa, Matteo Salvini, garantisce: “l’alleanza di governo resta solida. Priorità a TAV e Flat Tax”.

La lega, trionfa alle Europee come primo partito in Italia superando il muro del 30%, le prime reazioni arrivano dopo i primi exit poll, il vicepremier su twitter posta una foto, con un foglio in mano con su scritto:  “Lega primo partito, grazie”.

Poi, al termine dei primi spogli il ministro si è presentato in conferenza stampa con un rosario in mano, una palese provocazione dopo le polemiche scoppiate negli ultimi giorno e le sue prime parole sono state: “Ringrazio chi c’è lassù che non aiuta Matteo Salvini ma aiuta l’Italia e l’Europa a ritrovare speranza, orgoglio, radici e sicurezza. Non ho mai affidato al cuore di Maria il voto o il successo di un partito, ma il futuro ed il destino di un paese e di un continente”, per poi affermare che non ci sarà nessun cambiamento.

Ma il ministro dovrebbe tornare a parlare nel pomeriggio anche per commentare il risultato delle amministrative.

Si apre comunque sia uno scenario importante per il futuro della Lega, si parla di era Salvini,  uno scenario ed un’era che potrebbe anche decidere di far cadere il governo per andare al voto e formare una forte alleanza invece con Fratelli d’Italia. La tensione della maggioranza resta comunque alta e le prossime settimane potrebbero essere quelle decisive.

Intanto, il M5S registra un netto crollo del 17%, invece, si classifica come secondo partito d’Italia il PD con il 23%.

Sul versante europeo invece, in Germani regge la Merkel, mentre in Francia vince Le Pen, mentre, nel Regno Unito vola il Brexit party di Farage.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here