Evade da un ospedale psichiatrico e picchia due operatori della Polizia Ferroviaria

La Polizia Ferroviaria di Catania, ha tratto in arresto un cittadino stranieri, un quanto, l’uomo è evaso da una struttura psichiatrica  di un ospedale messinese, dove il Giudice del Tribunale di Messina lo aveva sottoposto alla detenzione domiciliare in attesa di perizia di salute mentale, in quanto è stato responsabili, nel corso di un controllo per l’identificazione, di lesioni a danno di due operatori del posto di Polizia Ferroviaria di Taormina.

L’evase era domiciliato  in questa città, indicato con una spiccata indole aggressiva e violenta e venne diffusa una foto segnaletica al fine di poterlo assicurare nuovamente alla giustizia.

Al personale della Sezione Polizia Ferroviaria, durane l’attività di controllo  all’interno della stazione di Catania Centrale, non sfuggì la presenza del soggetto, che con molti bagagli  era in coda presso la biglietteria con l’interno di acquistare un biglietto e lasciare cosi la città.

L’uomo venne cosi subito bloccato e condotto in ufficio per le verifiche del caso, e risultò essere proprio l’evaso fuggito dall’ospedale di Messina.

Quindi, venne tratto in arresto e come disposto dal Pubblico Ministero di turno, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della locare Questura per l’udienza di convalida.

Il giudice del Tribunale di Catania ha convalidato l’arresto e dispose il ripristino della detenzione domiciliare presso la struttura ospedaliere dalla quale era fuggito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here