Filmava parti intime di ragazzini in una scuola, arrestato giovane pedofilo

Produzione e detenzione di materiale pornografico minorile e interferenze illecite, sono questi  i reati di cui è colpevole il 20enne che su delega della procura distrettuale di Catania è stato tratto in arresto.

Le indagini sono state svolte dalla Commissariato di Borgo Ognina e dalla polizia Postale e della comunicazioni di Catania.

I Poliziotti hanno dato luogo alle indagini dopo essere stati contattati dal preside di un istituto superiore di Catania, in quanto nei bagni maschili era stata trovata una microtelecamera posizionata in modo tale da riprendere le partiti intime degli adolescenti.

Dalle indagini è emerso il responsabile di tale reato essere  uno studente dello stesso istituto di 20 anni, ammattendo la propria responsabilità e giustificando il gesto affermando che era uno scherzo fatto ad un amico.

Nel corso delle indagini sono stati sequestra altri dispositivi quali il computer e lo smartphone del 20enne e la perquisizione informatica ha evidenziato nel computer immagini e video di pornografica minorile.

Sono in corso altre attività investigative da parte della Polizia Postale per l’analisi del materiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here