Genova, incendio in uno dei capannoni evacuati sotto il viadotto, proseguono gli scavi per trovare i dispersi.

Alle 7.30, di questa mattina si è sviluppato un incendio  all’interno di una fabbrica che si trova  nella zona del crollo del ponte Morandi a Genova, non si conoscono ancora le cause del rogo, sul posto sono in azione i Vigili del Fuoco e la situazione è sotto controllo, intanto prosegue la ricerca dei dispersi sepolti sotto le macerie del viadotto.

A provocare il piccolo incendio, sarebbero stato le scintille provocate per tagliare i cavi d’accaiaio.

I vigili del fuoco, hanno lavorato con ruspe e martelli pneumatici per cercare di aprirsi un varco  tra gli enormi blocchi di cemento. Le ricerche inoltre si stanno concentrando in duye punti per via delle persone che ancora mancano all’appello,  il basamento del pilone crollato all’altezza dell’argine sinistro del Polcevera, ed il blocco di ponte lungo una ventina di metri precipitato dopo essersi cappottato sulla ferrovia, qui i vigili pensano possano trovarsi i dispersi secondo  le ultime verifiche.

Intanto il blocco di cemento piantato in mezzo al torrente è stato abbattuto nella notte. Ora però la prioità, dopo aver trovato le persone  che ancora risultano disperse  è quella di cominciare a portare via le macerie del Polcevera, prima che arrivi la pioggia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here