Musumeci dice si all’attività sportiva all’aperto, ma vicino casa. Il Governo intanto discute per attenuare le misure restrittive, sempre dopo il 3 maggio.

In Sicilia, Musumeci consente il via libera all’attività motoria sempre ovviamente nelle vicinanze della propria abitazione, i disabili con un accompagnatore potranno essere liberi di passeggiare nelle vicinanze della propria case e i domicili dei generi alimentari potranno aversi anche nei giorni festivi e durante le domeniche.

Musumeci consente anche la cura del proprio orto nonché la manutenzione per creare i viali tagliafuoco nelle campagne in vista della stagione estiva, mentre, gli stabilimenti balneari potranno organizzarsi con la manutenzione, con l’allestimento delle cabine, la pulizia della sabbia, ma rimane in vigore l’ordinanza che blinda l’accesso alla Sicilia.

Per quanto riguarda il resto dell’Italia, la cosa è diversa,, il Governo sta infatti discutendo se allentare o meno le misure e consentire alle persone di spostarsi dalle proprie abitazioni per fare attività fisica, senza accompagnatore, ma sempre da soli ovviamente.

Forti dubbi invece per quanto riguarda l’attività sportiva nelle palestre e nelle piscine, queste strutture dovrebbe ripartire il 4 maggio, solo per i professionisti, ma anche in questo caso il Governo sta discutendo su un possibile via libera aperto a tutti mantenendo sempre il distanziamento sociale, attraverso un numero massimo all’interno della struttura, più difficile è però la riapertura delle palestre che oltre alla distanza di un metro riguardante gli attrezzi dovrebbero anche garantire la sterilizzazione di questi attrezzi al termine di ogni esercizio.

Le decisioni del Governo non si fermano qui, infatti, si parla anche di una prossima apertura dei parchi, non si ha al momento nessuna decisione definitiva  e al momento si attende solo il parere del comitato tecnico scientifico., la cosa certa è che prima del 4 maggio non ci sarà nessun via libera.

Attualmente si può solo dire che il governo è al lavoro e si aspetta un nuovo dpcm dato che quello attualmente in vigore scade il 3 maggio 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here