Open City è musica, talent e attualità

Ospiti sempre più talentuosi, l’affetto i messaggi del pubblico hanno fatto da contorno all’ottava puntata di open city, andata in onda come sempre ogni lunedì dagli studi di rete radio network a Ficarazzi, condotta dallo speaker Daniele Orlando  per la regia di Lorenzo Cuntro.

Una puntata contraddistinta dal talento di Mauro  Cannavo compositore, arrangiatore poliedrico che ha proposto i suoi brani. La sua canzone Sicily è un atto d’amore verso la nostra terra,  apprezzata anche oltre lo stivale dai connazionali siciliani che che per motivi di lavoro hanno dovuto lasciare la  terra natia.

Tantissimi gli attestati di gradimento per l’artista catanese, che da oltre trent’anni fa musica e che ha scritto oltre cinquanta canzoni. Bellissimo il testo di Arcobaleno, interpretato da una voce femminile. Altrettanto bravo  è stato anche il giovane Manuele Pulvirenti di Acireale, che ha vinto lo scorso anno  Sanremo Doc e che partirà la prossima settimana accompagnato dalla mamma per la città ligure come ospite.

Manuel, nonostante abbia appena dodici anni ha già un grande talento e ambisce a iscriversi in un istituto musicale per perfezionarsi.

Tra li ospiti di ieri sera, anche il talent coach Maurizio Macca, che sta organizzando un talent canoro dal titolo Note di Notte, dove gli artisti potranno esprimere la loro voce e qualità. Presente anche il regista e opinionista Massimo Battiato che ha parlato di varie argomentazioni che hanno dato spunto a chi ha seguito la puntata di esprimere la loro opinione.

Nono sono mancati i messaggi di Saretto, mogli e le loro ricette, Dario dalla Germania pronto a tornare a Catania per la festa di Sant’Agata, Grecia, Gallo dall’Argentina ed Emilio da Pedara che ha richiesto il brano One degli U2 da dedicare alla sua compagna.

Lunedì prossimo con la concomitanza della festa di Sant’Agata open city non andrà in onda, ma la puntata del 4 febbraio verrà recuperata la prossima settimana, probabilmente giovedì.

Daniele Orlando

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here