Open City: rap, clima natalizio e tante risate

Terza puntata di open city, che ha spaziato tra temi sociali, musica, il Natale e la quotidianità, tutto condito dalla simpatia dello speaker Daniele Orlando coadiuvato ieri sera da Massimo Battiato

Ospite in studio la cantante rap Riccia, al secolo Alessia Aprile, giovane ma talentuosa cantautrice siracusana.

Riccia ha presentato alcuni suoi pezzi molto orecchiabili ed a presentato in anteprima  la sua prossima fatica musicale scritta a sei mani, da titolo  La baia dei lupi. Un testo impegnato che parla della difficile situazione ambientale dovuta alle tante fabbriche tra Augusta (sua città natale, ndr), Mililli e Priolo.

Un brano di denuncia scritto anche dal giovane musicista Giamny, presente anche lui ieri sera che sta lavorando al suo  primo album rock.

Tantissimi i messaggi arrivati nella chat di rete radio network e via WhatApp, smistati dal regista Lorenzo Cuntrò. Dagli auguri di buon compleanno a Gianni, ai complimenti per Riccia, ma anche sul valore del Natale e soprattutto sull’argomento affrontato durante l’inizio della trasmissione riguardo la tragedia accaduta durante il concerto di Sferaebasta in cui  molti innocenti hanno perso la vita  per andare a vedere il concerto del rapper milanese.

Si è parlato anche della difficile situazione delle due ragazze catanesi, vittime di un incidente stradale durante il loro viaggio in Kenya per il quale è stato aperto una raccolta fondi per aiutare  i familiari per le tante spese che devono sostenere per le figlie, per tanto chiunque volesse fare un gesto di solidarietà verso la famiglia, può donare un’offerta attraverso il seguente codice IBAN: IT96Z0760116900000005927679

Open City ritorna lunedì prossimo con un’altra puntata scoppiettante in cui di parlerà di burlesque, di musica, di capodanno, di vita mondata e di tanto altro.

Daniele Orlando.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here