Quattordicesima pensioni

0
11
tempo di andare in pensione con sveglia e denaro


La quattordicesima mensilità di pensione è una somma che i pensionati ricevono a luglio, in aggiunta al normale trattamento e di importo variabile

Quattordicesima: per quali pensioni

Le pensioni che danno diritto alla quattordicesima mensilità sono le seguenti:

  • pensione di vecchiaia,
  • pensione di anzianità,
  • pensione anticipata,
  • pensione di invalidità,
  • pensione di inabilità,
  • pensione ai superstiti.

Il titolare tuttavia, per poter beneficiare della quattordicesima, deve aver compiuto, a una determinata data, 64 anni di età. Per il 2020, il requisito anagrafico doveva essere soddisfatto entro il 31 luglio.

Pensioni escluse dalla quattordicesima

Le pensioni alle quali non spetta la quattordicesima, invece, sono quelle di natura assistenziale.

Si tratta delle seguenti:

  • invalidità civili,
  • rendite Inail,
  • assegni sociali.

Importo della quattordicesima

L’ammontare della quattordicesima è determinato dal reddito e dalla categoria di appartenenza del pensionato.

Prima fascia reddituale

Per i pensionati il cui reddito è fino a 1,5 volte il trattamento minimo, l’importo della quattordicesima è il seguente:

– lavoratori dipendenti con meno di quindici anni di contributi o lavoratori autonomi con meno di diciotto anni di contributi:

  • 437 euro, in caso di reddito fino a 10.043,87 euro;
  • importo ridotto in proporzione fino a massimo 10.480,87 euro, in caso di reddito compreso tra 10.043,88 e 10.144,86.

– lavoratori dipendenti con più di quindici anni ma meno di venticinque anni di contributi o lavoratori autonomi con più di diciotto anni ma meno di ventotto anni di contributi:

  • 546 euro, in caso di reddito fino a 10.043,87 euro;
  • importo ridotto in proporzione fino a massimo 10.589,87 euro, in caso di reddito compreso tra 10.043,88 e 10.169,86 euro.

– lavoratori dipendenti con più di venticinque anni di contributi o lavoratori autonomi con più di diciotto anni di contributi:

  • 655 euro, in caso di reddito fino a 10.043,87 euro;
  • importo ridotto in proporzione fino a massimo 10.698,87 euro, in caso di reddito compreso tra 10.043,88 e 10.194,86 euro.

Seconda fascia reddituale

Per i pensionati il cui reddito è fino a 2 volte il trattamento minimo, l’importo della quattordicesima è il seguente:

– lavoratori dipendenti con meno di quindici anni di contributi o lavoratori autonomi con meno di diciotto anni di contributi:

  • 336 euro, in caso di reddito compreso tra 10.144,87 e 13.391,82 euro;
  • importo ridotto in proporzione fino a massimo 13.727,82, in caso di reddito superiore a 13.391,82 euro.

– lavoratori dipendenti con più di quindici anni ma meno di venticinque anni di contributi o lavoratori autonomi con più di diciotto anni ma meno di ventotto anni di contributi:

  • 420 euro, in caso di reddito compreso tra 10.169,87 e 13.391,82 euro;
  • importo ridotto in proporzione fino a massimo 13.811,82, in caso di reddito superiore a 13.391,82 euro.

– lavoratori dipendenti con più di venticinque anni di contributi o lavoratori autonomi con più di diciotto anni di contributi:

  • 504 euro, in caso di reddito compreso tra 10.043,88 e 10.194,86 euro;
  • importo ridotto in proporzione fino a massimo 13.895,82 euro, in caso di reddito superiore a 13.391,82 euro.
Valeria Zeppilli

Consulenza Legale

Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi — Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell’Università ‘G. D’Annunzio’ di Chieti – Pescara.

Condividi
Feedback


Foto: 123rf.com



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here