Salvata coppia in viaggio di nozze: intossicati dai gas esalati dalla fognatura difettosa

La coppia messinese, in viaggio di nozze a Ragusa, era stata trovata priva di sensi nella camera d'albergo: trasferiti d'urgenza lei a Catania, lui a Siracusa, le loro condizioni sono in miglioramento. Aperta un'inchiesta per lesioni colpose gravissime

CATANIA – Le prime confortanti notizie arrivano a poche ore dal ritrovamento dei due corpi privi di sensi della coppia di neo-sposi in luna di miele a Ragusa: la donna, 60 anni, si trova infatti ricoverata a Catania all’ospedale Cannizzaro presso l’unità operativa di Medicina e Chirurgia di Accettazione e Urgenza, è stata sottoposta ad un trattamento in camera iperbarica per avvelenamento da monossido di carbonio; ora è vigile e cosciente, le sue condizioni sono in fase di miglioramento ed i medici valuteranno se sottoporla in giornata ad un nuovo trattamento. L’uomo, 65 anni, si trova invece a Siracusa, cosciente e sotto stretto controllo medico. Lieto fine quindi per una vicenda che già sta avendo importanti strascichi: la Procura di Ragusa ha infatti aperto un’inchiesta per lesioni colpose gravissime, l’albergo nel quale la coppia alloggiava è stato posto sotto sequestro precauzionale e gli altri ospiti presenti spostati presso altre strutture. Sotto indagine i lavori di rifacimento della condotta fognaria comunale di cui i gas fuori controllo, secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, avrebbero provocato l’intossicazione. Forse un guasto alla tubatura, fatto sta che le prime avvisaglie c’erano state qualche giorno fa, quando il titolare dell’albergo si era sentito male proprio nella stanza poi occupata dalla coppia messinese: lo stesso titolare ha lanciato l’allarme, non avendo notizie della coppia da ore. La Polizia, intervenuta prontamente, ha sfondato la porta trovandosi davanti una scena che ha fatto pensare al peggio: l’uomo e la donna distesi sul letto senza sensi, in quella che era ormai diventata una vera e propria camera a gas. Probabilmente ancora un po’ di tempo e per la coppia non ci sarebbe stato più nulla da fare. Di recente erano stati eseguiti lavori di scavo nella strada adiacente all’albergo, proprio per la sistemazione dell’impianto fognario: il gas di risalita, che ha interessato solo una delle stanze cella struttura, ha rischiato di essere fatale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here