Sanità, ospedale “Gravina” di Caltagirone abilitato alla cura dell’epatite C

Definitivo via libera della Regione Siciliana al riconoscimento dell’ospedale “Gravina» di Caltagirone (Catania) quale centro abilitato alla prescrizione/erogazione dei farmaci per la cura dell’epatite C.

Lo fa sapere il Comune di Caltagirone dopo che l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha emesso un decreto con cui, modificando la Rete regionale per la gestione delle epatiti da virus C, vi comprende, fra i centri Hub (abilitati alla valutazione dell’appropriatezza diagnostica, alla priorità terapeutica e alla prescrizione ed erogazione dei farmaci
antivirali), l’unità operativa di Malattie infettive dell’ospedale calatino.

Soddisfatto per il risultato il sindaco Gino Ioppolo: «Si è concluso – dice – un lavoro iniziato molti anni fa quando, dai
banchi dell’Ars, evidenziammo la problematica. In tempi in cui è difficile credere nella buona politica, va riconosciuto il tangibile impegno dell’assessore Razza». A ricordare «il contributo dato anche dal Consiglio comunale al raggiungimento di questo significativo traguardo» è il presidente Massimo Alparone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here