Terremoto di magnitudo 4.8 nel Catanese, crollo di un cornicione a Biancavilla, gente in Strada.

Paura nella notte a Catania, una forte scossa di Terremoto di magnitudo 4.8  è stata avvertita da Santa Maria Di Licodia in Provincia di Catania, intorno le 2.34 e dopo la prima se ne sono avute altre tre di scosse ma con minore intensità.

L’allarme  è stato scattato subito sui social, dove molte persone hanno scritto di essersi svegliati per via della terra tremante.

La scossa ha provocato il crollo di cornicione nella chiesa del paese e a Palazzo Ardizzone (ex sede del Municipio), ed anche di antiche case rurali.

I paesi maggiormente interessato al terremoto sono Adrano e Biancavilla, molte persone sono scese in strada ed alcuni sono anche rimaste ferite in modo non grave.

La Protezione civile, si è resa subito operativa, procedendo a transennare alcune zone nel territorio precisando che non ci sono danni ad edifici, il sisma, è stato avvertito, oltre che a Catania, anche nelle province di Siracusa, Enna e Messina.

I feriti sono stati subito portati all’ospedale di Biancavilla, mentre altri cittadini sono stati ricoverati in stati di shock.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here