Via Dei Corti, grande successo per la serata conclusiva con Mario Incudine, Uccio de Santis e Tony Sperandeo.

Grande successo per la quarta edizione di “Via dei Corti”, Festival Indipendente di Cinema Breve che si è svolta  che si è svolta a Gravina di Catania da giovedì 29 novembre a domenica 2 dicembre 2018 presso l’Auditorium Angelo Musco, la Sala delle Arti – Parco Borsellino e all’interno dell’area eventi del Parco Commerciale Katanè.

Durante la serata conclusiva del Festival che si è svolta, ieri, domenica 2 dicembre,, ci sono stati tanti ospiti, tra cui Tony Sperandeo, Uccio De Santis e Mario Incudine che si è esibito insieme ai giovani dell’associazione Gravina Arte.

“Grazie a voi la città di Gravina di Catania è diventata al centro di un’importante dibattito culturale, arricchito dalla presenta di ospiti  di rilevanza nazionale”, queste sono state le parole di ringraziamento del Sindaco Massimiliano Giammuso, mentre l’assessore alla cultura, Patrizia Costa, afferma: “l’appuntamento, come da quattro anni a questa parte, è per l’anno prossimo, come amministrazione siamo lieti di sostenere  progetti come questi.”.

“E’  doveroso ringraziare – affermare il direttore artistico del festival Cirino Cristaldi -l’amministrazione comunale di Gravina di Catania, sempre in prima linea per la buona riuscita del Festival. altrettanto doveroso -conclude Cristaldi-  ringraziare tutti i componenti dello staff, gli studenti della sezione Campus e soprattutto   i numerosi volontari, vera anima del Festival”.

Per Marcella Messina, presidente di Gravina Arte, “eventi come questi fanno davvero comprendere quanto i giovani abbiano la voglia di imparare, di conoscere, non solo il mondo del cinema, ma l’arte in generale”.

In quest’occasione, gli appassionati di cinema, hanno potuto dialogare con personalità di spicco del panorama nazionale, tra cui, solo per citarne alcuni:  gli attori: Barbara Tabita (Premio al Talento siciliano, Uccio De Santis  Carmelo Caccamo, Tony Sperandeo,  Barbara bacci, David Coco, paola Roccuzzo, i registi Cristiano  Anania, Massimiliano Russo, Giovanni Virgilio, Riccardo Camilli, Adam Selo e Max Nardari, la scrittrice  Barbara Bellomo, il cantautore Mario Incudine.

Tra i premiati anche il giovane regista Joshua Pellitteri, con “Cetti Voti”, premio Globus per la valorizzazione del territorio, il fotografo Dino Stornello, premio al talento siciliano ed il direttore artistico del Festival di Lenola, Ermete Labbadia, premio una vita per il cinema.

Mentre, i  vincitori della quarta edizione del Festival: “The essence of  everything” di Daniele Barbiero per la sezione Corti internazionali: “Inanimate” dii Lucia Bulgheroni si aggiudica il Miglior Film per la sezione animazione: “La finestra sul porcile” di Salvo Manzone vincitore per la sezione documentari, infine: “split Screen”, dell’I.C.S. san D. Salkvio Sicignano degli Alburni (SA), per la sezione corti scolastici, .

L’appuntamento è  per l’anno prossimo con la quinta edizione del festival “Via dei corti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here