Sicilia 1943: a Catania gli scatti eterni di Phil Stern

Fotografo' lo sbarco degli Alleati in Sicilia nel 1943, poi diventò il fotografo prediletto dei divi di Hollywood. Ma non dimentico' mai la Sicilia nel suo tutto. Ed ora è "tornato", con una mostra permanente alle Ciminiere di Catania, allestita presso il Museo Storico dello Sbarco in Sicilia

CATANIA – Per le generazioni presenti e future: questo il senso della Mostra Permanente dedicata a Phil Stern nell’ambito del Museo Storico dello Sbarco in Sicilia, allestito presso le Ciminiere di Catania. Stern, un nome che dirà poco a molti, ma tanto ai veri appassionati di fotografia, quella più vera: inviato di guerra nel 1943, documentera’ lo sbarco degli Alleati in Sicilia, con un occhio particolare ai Siciliani, rendendo eterni espressioni, usi e costumi di un’isola allo stremo ma che tentava lo stesso di sopravvivere. Così come in seguito fotografo’ i divi di Hollywood, ma sempre dietro le quinte, secondo il suo costume: Marylin Monroe, ma anche James Dean e Frank Sinatra, alcuni nomi dei divi resi immortali anche attraverso gli scatti di Phil Stern. Un uomo che ne aveva viste tante, eppure era ancora in grado di cogliere l'”attimo fuggente” dentro uno sguardo, un gesto, un chiaroscuro. A testimoniarlo i figli di Stern, Peter e Tom, arrivati a Catania proprio per l’inaugurazione della Mostra Permanente, con la sensazione di conoscerne già l’intima identità attraverso gli scatti di quel padre che “fino all’ultimo parlava con gli occhi“. Phil Stern ci ha lasciato nel 2014, ma la sua anima non ci lascerà mai: del resto, uno dei fini dell’arte, quella vera, è proprio questo, essere eterna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here